Scegli la lingua:

Tu sei qui

CCN

Il Centro Commerciale Naturale Corso Recanati di Giardini Naxos nasce su iniziativa di un gruppo di imprenditori, con lo scopo di creare un soggetto capace di interagire e collaborare con le Amministrazioni locali per la riqualificazione e valorizzazione dell’area. La zona di Recanati, come sito ospitante di rinomate strutture turistico ricettive, e come sede del parco archeologico di quella che fu la sede della prima colonia greca in Sicilia. Questa, risulta essere un’area nevralgica per l’immagine turistica del comprensorio, è quindi necessario, un impegno sinergico da parte di tutti gli attori interessati, affinchè vengano poste le dovute attenzioni per la tutela e la cura della stessa.

Il CCN Corso Recanati di Giardini Naxos, viene costituito in forma consortile l’08 Febbraio 2011, viene accreditato con Decreto Assessoriale N.215 del13.04.2011 e viene iscritto al Registro Regionale dei CCN al num.169/8.
Questo progetto di sviluppo e di riqualificazione dell’area, è supportato dalle imprese le cui attività insistono nell’area denominata Recanati (Viale Jannuzzo, Via Recanati, Via NIxa, Via Teoclè, Viale Dionisos , Via Stracina).

Cosa è un CCN (Centro Commerciale Naturale)

Con il termine Centro Commerciale Naturale, locuzione sviluppatasi in Italia negli anni 90, si vuole definire quell’aggregazione di esercizi commerciali che operano, integrati tra loro, in una determinata area o quartiere della città.

Nel nostro Paese il legislatore ha consentito di creare questi soggetti/organismi (c.d. CCN), come forma di contrasto all’impoverimento commerciale di determinate aree cittadine causato dalla nascita dei centri commerciali c.d. artificiali. Si è infatti voluto usare il termine di “Naturale” per differenziare questa aggregazione da quell’altra aggregazione (Centro Commerciale), di imprese presenti invece all’interno di una definita struttura edile la cui proprietà è generalmente detenuta da un unico soggetto economico che ne gestisce e coordina tutte le funzioni commerciali.

L’aggregazione di imprese commerciali sita nei quartieri o nei centri storici, adesso denominata "centro commerciale naturale", conserva un'elevata frammentazione della proprietà delle unità immobiliari nelle quali si trovano le attività commerciali e non dispone di un soggetto professionale che abbia giuridicamente ed effettivamente il potere di coordinare e gestire unitariamente l'area.

In Sicilia, nella legge regionale che istituisce i CCN (leggi regionali n. 10 del 15 settembre 2005 e n. 21 dell'8 novembre 2007) , si legge che, è un Centro Commerciale Naturale l'insieme di attività terziarie private fra loro vicine e comunque ricadenti in un ambito urbano definito che, sotto forma di comitato promotore o associazione o ente o consorzio, agendo in rete come soggetto di un'offerta commerciale integrata ha lo scopo di riqualificare l'immagine e migliorare la vivibilità urbana negli spazi in cui opera; accrescere le capacità attrattive delle attività che ne fanno parte; migliorare il servizio offerto ai consumatori ed ai turisti”.

Inoltre i centri commerciali naturali possono ricevere incentivi, “sia economici che di supporto tecnico, sia dalla Regione che dagli altri enti locali e territoriali con i quali stipulano accordi per il perseguimento delle loro finalità, elaborando e realizzando iniziative per un comune marketing territoriale”.