Scegli la lingua:

Tu sei qui

Castello di Schisò

Mappa

Palazzo PaladinoPalazzo Paladino - Castello di Schisò

Il Castello di Schisò, che si affaccia sulla baia di Giardini Naxos, è stato originariamente costruito nei secoli XII e XIV. Fu ricostruito nel XVI secolo con una torre di osservazione militare idonea a sorvegliare Capo Schisò e la baia contro le incursioni dei pirati barbareschi, guidati dal corsaro turco Barbarossa Kheir-ed-Din, per saccheggiare i tanti piccoli villaggi di pescatori costieri a sud di Capo Schisò.

All'interno del castello era installata l'attrezzatura per la raffinazione e distillazione dei prodotti della canna da zucchero, la produzione di questa coltura era un'attività lucrativa sorta intorno al XVI secolo in Sicilia.

Il Castello è stato costruito su una piccola collina formata da pietra lavica, e il suo nome Schisò deriva dalla parola araba Al Qusus che significa seno o torace. E 'stato rinnovato nel tardo XIX secolo, con l'aggiunta di balconi sulla facciata. Il suo primo proprietario nel XVI secolo era Don Cesare Statella, un nobile della città di Catania.

Successivamente la proprietà passa alla nobile famiglia De Spuches, Giovanni Conti, Lombardo Alonco, e nel XX secolo il castello passò alla famiglia dei Paladino che tutt'oggi sono gli attuali proprietari.